Chirurgo a Pisa, Firenze e Toscana

La professione di medico è indubbiamente una delle più prestigiose. Qualsiasi sia il campo in cui un medico esercita, la soddisfazione nel proprio lavoro, in questo settore è decisamente alta. Tuttavia non è facile fare il medico nella vita. Occorre grande forza di volontà, spirito di sacrificio, specialmente negli anni migliori della propria vita. Studiare per diventare un medico è impegnativo, faticoso e stressante. Una volta terminati gli studi, non è comunque finita. Dopo 6 anni di medicina, si deve affrontare il periodo della specializzazione. Sebbene questa sia retribuita, rappresenta un duro scoglio per molti medici, che si scontrano per la prima volta con il proprio lavoro.

La specializzazione consiste nell’esercizio della professione presso un ente pubblico. Non è facile entrare in specializzazione e non è nemmeno scontato. L’esame di ammissione è durissimo e pochi hanno la fortuna o la bravura di specializzarsi nell’università dove si sono laureati.

La scelta è infatti prerogativa dei più alti di punteggio nella graduatoria che si crea in seguito all’esame di specializzazione.

La specializzazione per i chirurghi

La specializzazione in chirurgia è una delle più lunghe. Dopo i 6 anni di studio a medicina, si devono mettere in conto altri 6 anni di specializzazione in chirurgia. Recentemente, in alcune università, questi 6 anni sono stati portati a 5, ma si tratta pur sempre di un notevole impegno che ricopre un periodo di tempo importante.

Nell’università di Pisa, per esempio, la chirurgia è una delle specializzazioni più ambite. A Pisa si formano i migliori chirurghi italiani. Pisa è un centro di eccellenza nella chirurgia robotica, laparoscopica e nella classica chirurgia open. Qui si fanno trapianti di ogni tipo con tecniche innovative e all’avanguardia.

Chi ha studiato medicina nell’università pisana, molto probabilmente ambisce a fare la specializzazione per diventare un chirurgo a Pisa. Il prestigio di una specializzazione unita ad una laurea in una università così affermata, apre un ventaglio di possibili sbocchi professionali che vanno dalla libera professione, alla prestazione di attività in cliniche private. Infine, l’ingresso nella Azienda Universitaria Ospedaliera Pisana, è un traguardo ambito da molti chirurghi, che arriverebbero in questo modo a coronare un sogno che spesso inizia da bambini.

La professione di chirurgo è infatti una vera e propria vocazione. Spesso si sente dire “bisogna esserci portati” ed in parte è vero. Rispetto ad altre specializzazioni, dove non si affrontano interventi chirurgici estremamente difficili, la chirurgia generale è un ambito in cui la pratica è molto molto importante.

admin

Torna in alto