Archive for Scienza e Tecnologia

Biosimilar Toxicology: in campo medico

Un test su cavie è generalmente denominato con la parola sperimentazione animale.  Lo scopo è quello di studiare i danni che certe sostanze generano nell’uomo.  La biosimilar toxicology è il punto cardine necessario per fare questi test.  In ambito fisiopatologico e biologico questa pratica è notevolmente usata. I test sono di tanti tipi.  I test più diffusi si basano nell’indurre su di una cavia determinate patologie e studiare i risultati a farmaci e ad altre pratiche terapeutiche.  Certe volte sono introdotti dei virus per analizzare il dato.  Un organismo fondamentale in questo settore è il FDA toxicology che si pone come un controllore inserendo delle regole da seguire per tutti i laboratori.  Gli esperimenti da laboratorio e quindi l’uso degli animali sono da alcuni anni un occasione di discussione.

EMEA Toxicology e le sue normative da rispettare

Dato di fatto che non si possa non tenere di conto infatti il ruolo che questi test hanno svolto nel miglioramento della ricerca scientifica, il problema etico è molto forte.  Per alcuni infatti il progresso in campo scientifico non deve essere obbligatoriamente centrato su queste pratiche, che vengono considerate per certi come una violazione non obbligatoria e conveniente sugli animali.  La sperimentazione sulle cavie è stata da sempre adoperata dalla ricerca biomedica per la sperimentazione di nuove tecniche mediche.  Per capire in maniera migliore i funzionamenti di attacco sul corpo umano e testare nuovi medicinali osservandone l’evoluzione sulle cavie animali è uno dei motivi per continuare questa ricerca.  Molti all’interno della comunità scientifica hanno cominciato ad avere dei dubbi sulla effettiva efficacia di ogni test e sulla loro conformità di sfruttamento degli esseri viventi, malgrado i molti avanzamenti della medicina in campo medico.  Molti altri scienziati di spessore in campo internazionale si scontrano per un maggior rispetto degli animali, credendo che tuttavia la sperimentazione in molti casi sia indispensabile se si rimane dentro i parametri obbligati dalla EMEA Toxicology.

Sviluppo in campo medico anche grazie alla Rat Toxicology?

Dentro alla Comunità Scientifica chi sostiene l’utilizzo della sperimentazione sugli animali, come la Rat Toxicology, sostiene che senza quest’ultima oggi non saremmo in grado di combattere molte infezioni e non esisterebbero molti delle cure attualmente in commercio.  Tutti i premi nobel per la medicina viventi, infatti, hanno ammesso che la ricerca in campo medico ha tratto innumerevoli vantaggi dall’utilizzo di animali in laboratorio.  La tecnologia del gene targeting, ad esempio, è usata ad oggi dai ricercatori di tutto il mondo per “ottenere” ratti con mutazioni inserite nei loro geni, Rat toxicology.  Il ricercatore può scegliere sia quale gene cambiare sia come mutarlo.  Questa sperimentazione sta assumendo importanza anche sugli studi sul cancro, su tantissime malattie e in ambito della medicina clinica.

Commenti

Il nuovo gioco per smart phone Candy Crush Soda che sarà leader nel 2015

Candy Crush Soda sembra essere il più recente gioco appartenente alla saga conosciuta con il nome di Candy Crush, approdato sullo scenario dei giochi per Smartphone al termine duemilaquattordici. L’applicazione si pone come obiettivo la prosecuzione del 1° gioco dove la maggior parte dei possesori di telefonini di ultima generazione ovunque hanno verosimilmente giocato perlomeno in una occasione.

Anche in questo caso per Candy Crush Soda la gradevolezza è indubitabile per via della destrezza dei programmatori, dei disegnatori e dei cervelli che lavorano alla King: uno scenario colorato, vivace e invogliante fa da sfondo ai livelli che sono creati da un agglomerato di pastiglie collocate in una esplicita maniera, le quali sottostanno ad alcune leggi della matematica e a certe regole del gioco. Mettere vicine forme e sfumature di chicche identiche o simili permette di tramutarle in una caramella più potente e dai poteri maggiori in grado di favorirci nella strada che abbiamo da fare.

In che modo si articolano I livelli nel nuovo candy crush soda?

Il recente candy crush soda riproduce la linea del passato gioco aggiungendo certe innovative peculiarità:

  • Il galleggiamento delle chicche: se nel 1° episodio le pasticche davano ascolto soltanto alla forza di gravità, adesso poiché sono inondate dalla soda, fluttuano e si alzano verso l’alto nello schema
  • Nuove unioni di pasticche: sembra quasi che nel vecchio capitolo i tecnici non avessero pensato a certe combinazioni di chicche facili, tipo il quadro composto da 4 pastiglie. In tale circostanza, la summenzionata conformazione ma anche altre combinazioni possibili, anche più complesse, hanno un significato.

E’ possibile perciò affermare con sicurezza che il recente Candy Crush Soda mantiene molto di ciò che di buono c’era nel vecchio gioco e immette delle migliorie rendendolo certamente il gioco candidato al trono di gioco da telefonini di ultima generazione più giocato nel 2015

Riuscirà Candy Crush Soda a vincere sull’agguerrita lotta delle app per smartphone nel 2015?

Va effettivamente appurato che la concorrenza nei passatempi per telefonini di ultima generazione è tanta, specialmente perchè i soldi che roteano in questo ramo sono tantissimi. E’ ugualmente reale che per ora, ormai a Gennaio, non ci sono veri e propri aspiranti in grado di ostruire la strada di Candy Crush Soda a miglior gioco per Cellulare per il 2015. Il vecchio Candy Crush Saga oggi vede esigui player anche perchè i più accaniti sono passati tutti al nuovo gioco e su diversi fronti forse, il solo gioco capace di impensierire a Candy Crush è Clash of Clans. Però dobbiamo appurare che quest’ultimo esiste già da molto tempo e presumibilmente il duemilaquindici sarà il periodo in cui inizierà ad accusare il primo declino della sua vita, visto che anche stanno nascendo molti siti come http://www.trucchiclashofclans.net che remano contro al business del gioco svelando il modo di avere le gemme infinite.

Comments off

Clash of Clans

Clash of Clans è un gioco strategico che sta appassionando migliaia di persone in questo 2014 e che coinvolge due risorse fondamentali: il tempo e il denaro.

Lo scopo del gioco è quello di costruire un clan, un villaggio, una comunità su solide basi e farla sviluppare sia usufruendo delle risorse offerte dal territorio, sia combattendo gli altri villaggi per acquisire le loro risorse. Come ogni gioco di larga diffusione, sono nati spontaneamente molti trucchi clash of clans che permettono di aggirare alcuni vincoli temporali ed economici qui sotto descritti, ma che senso ha giocare a un gioco barando?

In prima analisi potrebbe essere un po’ brusco questo metodo di acquisizione della ricchezza, ma si tratta di un gioco di strategia e tipicamente il funzionamento è quasi sempre questo. Le persone sono intelligenti e sanno bene che si tratta di un semplice gioco, anche se tuttavia nella storia dell’uomo si possono trovare infiniti casi in cui quanto appartiene al gioco si è realmente verificato.

Inizialmente si ha a disposizione un terreno dove costruire i primi edifici anche aiutati da un tutor che guida la costruzione delle basi del villaggio. Successivamente il giocatore deve imparare a gestire in funzione del tempo il denaro e le risorse offerte dal territorio. Infatti le risorse sono disponibili in quantità limitata come accade nella realtà.

L’acquisizione delle risorse in Clash of Clans

L’acquisizione delle risorse in Clash of Clans può avvenire con il lavoro di estrazione dal territorio oppure con l’attacco, la conquista e il saccheggio dei villaggi vicini. Nella prima ipotesi occorre del tempo affinchè le risorse vengano correttamente estratte mentre nel secondo caso la conquista necessita di disporre di una forza bellica sufficientemente addestrata.

In entrambi i casi si ha un costo: se nel primo caso il costo è temporale, nel secondo si identifica nel sacrificio di vite.

Commenti

Il successo di Candy Crush Saga

Di applicativi per cellulari ne vengono prodotti molti ma non tutti hanno la capacità di durare a lungo negli anni. Ruzzle, il fantastico gioco che ci ha fatto compagnia nei primi mesi del 2013, si è poi evoluto come un fuoco di paglia che è durato solo non molti mesi.
Tra la grande quantità di i giochi per cellulari però, uno in particolare è riuscito a resistere parecchio nel tempo, ad essere apprezzato tanto e a perdurare ed avere un pubblico consistente ancora a distanza di molteplici mesi dalla sua comparsa.

Candy Crush Saga resiste da mesi e si prolunga in continuazione rendendo felice il pubblico di giocatori incalliti in grado di giocare ore con il cellulare in mano, in modo da oltrepassare gli schemi uno dopo l’altro, e staccare gli amici nel percorso.

Per quale motivo Candy Crush Saga ha avuto successo?

Applicativo dal nome abbastanza impronunciabile, il suo successoTrucchi Candy Crush è indubbiamente dovuto all’aspetto social che lo lega a Facebook, grazie al quale si è diffuso rapidamente. Candy Crush Saga infatti si collega a Facebook facendo leva sui bisogni di quelli che lo usano e permettendo delle agevolazioni nel momento in cui si realizzano alcune azioni che sono collegate a i propri amici di Facebook.

Chiedere vite ai propri contatti Facebook, inviarle, richiedere di sbloccare un livello, mandare e ricevere mosse in aggiunta.. queste sono banali leve di marketing abilmente usate da coloro che hanno creato il gioco, e che hanno consentito a Candy Crush Saga di diffondersi rapidamente su internet.

Gioco che vai, trucchi che nascono e grazie anche alla consistente quantità di gente che ci gioca, sono nati svariati trucchi Candy Crush che consentono di disporre di vite illimitate o passare livelli apparentemente non superabili.

Quanto dura Candy Crush Saga

Uno dei punti di forza di questo gioco è indubbiamente il percorso che si compie giocandoci. Tante volte può sembrare di essere giunti in fondo al percorso ma ecco che proprio in quell’istante la casa madre rende disponibile un’aggiornamento che allunga di altri livelli. Ed è in quel momento che si ricomincia a giocare per vincere i nuovi schemi, sempre meno facili, più importanti, più affascinanti… e quando si riescono a staccare tutti i propri amici di Facebook la soddisfazione è seriamente tanta.

Come ogni applicativo, anche questo può creare dipendenza: sono diversi i siti web dove si parla di dipendenza da giochi per smartphone. Un caso di questo tipo ci fu con Ruzzle che, con il concetto di sfida diretta ai propri amici social, dava molta dipendenza alle persone più suscettibili.

Per fortuna però la maggior parte della gente utilizza lo smartphone come oggetto di intrattenimento negli istanti di tempo libero e perciò non può essere altro che piacevole fare una partita a Candy Crush Saga quando non abbiamo niente di meglio da fare.

Commenti

Che cos’è Pou?

La moda degli animali digitali è nata alcuni anni fa con il Tamagochi, quel piccolo animaletto virtuale da accudire su quelle specie di portachiavi con un piccolo display a cristalli liquidi. Quelli che oggi hanno circa 30 anni se lo ricorderanno bene, anche per le tante polemiche che nacquero su questo gioco, relativamente alla dipendenza che creava nei bambini.

Pou è l’evoluzione del Tamagochi sullo smartphone e questa volta è un piccolo alieno dalla forma strana, color marrone, che va accudito ed educato fin da piccolo in modo che cresca sano e forte.

Infatti Pou appena nato va fatto crescere dandogli il cibo nel modo e nel momento giusto, va educato e fatto giocare in modo che cresca sano e forte, va lavato e ripulito quando si sporca in modo che non si ammali e viva in condizioni igieniche  corrette e soprattutto va fatto divertire.

Rispetto al Tamacoghi, quest’ultimo particolare legato alla personalità dell’essere è la fondamentale differenza, che sfocia nell’innovazione portata dai Social Network. Infatti la grande forza di Pou è nel fatto che l’applicazione può essere collegata ai social network come Facebook per fare in modo che i Pou condividano un mondo virtuale conoscendosi tra di loro. E’ possibile andare quindi a trovare gli animaletti dei propri amici e farli giocare insieme.

Pou offre una vasta selezione di giochi a cui far giocare l’animaletto e nell’applicazione c’è la possibilità di acquistare crediti per comprare varie estensioni. Sono tante infatti le possibilità di acquisto e mediante queste è possibile far crescere il proprio Pou in maniera corretta ed equilibrata.

La connessione ai social network ha fatto nascere una vera e propria competizione tra le persone che si “sfidano” virtualmente per avere il Pou migliore: per questo si sono diffusi in rete tanti trucchi Pou in grado di facilitare l’evoluzione dell’animaletto ed avere uno dalle caratteristiche migliori degli altri.

Detto questo, app come Pou sono sicuramente adatte a far divertire un pubblico di età inferiore a quella adolescenziale ma possono risultare piuttosto noiosi per gli adulti.

Commenti

Le migliori 3 app GPS per iPhone

All’interno di ogni iPhone c’è una unità GPS che è in grado di identificare la sua ubicazione con una precisione di pochi metri, in qualsiasi parte del mondo. Questa tecnologia di posizionamento globale

utilizza decine di satelliti che volano in orbita e la connessione dati dell’iPhone. Gli sviluppatori di applicazioni hanno sfruttato questa tecnologia e hanno fatto centinaia di applicazioni GPS
disponibili nell’App Store di Apple. Ecco le 3 applicazioni per iPhone che non devono mancare sul tuo smartphone.

Waze

Nel mondo delle applicazioni per iPhone, alcuni programmatori di app hanno deciso che non vi è alcuna differenza tra le piattaforme di social media e le unità GPS. Waze ha unito questi due elementi per
fare una applicazione sorprendentemente utile per l’uso quotidiano. In termini di mappe e indicazioni, Waze ha una interfaccia molto semplice 2D che darà indicazioni vocali e visive quasi ovunque nel
mondo. La caratteristica unica di questa applicazione coinvolge la comunità che è stata costruita intorno ad essa. Gli utenti di possono effettuare il check in nelle destinazioni, permettendo ai loro amici
di trovarli. Invece di dare indicazioni a un amico, Waze può portare agli utenti direttamente l’un l’altro nel giro di istanti. Gli utenti possono anche avvisare gli altri utenti Waze di eventuali problemi
sulla strada come gli incidenti e lavori stradali, facendo loro risparmiare molto tempo di guida.

MapQuest 4 Mobile

MapQuest si è trasformata in una delle aziende più popolari di navigazione al mondo. Sono decine di milioni gli utenti che usano questa app ogni giorno grazie anche al fatto che ha una copertura in quasi
tutti i paesi del mondo. MapQuest 4 Mobile è straordinariamente facile da usare e funziona molto bene. Gli aggiornamenti più recenti consentono anche la navigazione vocale e comandi di input vocali.

TomTom

TomTom originariamente ha fatto del suo nome il brand principale per la navigazioe satellitare con propri dispositivi ma rapidamente è cambiato con la crescente popolarità degli smartphone. TomTom ha
deciso di offrire i propri servizi come un’applicazione a pagamento sul mercato. TomTom è una delle applicazioni GPS più costose, ma offre anche la maggior parte delle caratteristiche e la massima quantità
di informazioni. Ciò che rende questa applicazione migliore rispetto alle altre è il flusso di aggiornamenti sul traffico in ogni secondo. TomTom fa un ottimo lavoro di re-routing per trovare il modo più
rapido verso la destinazione. Questa app comprende anche la maggior parte delle caratteristiche di MapQuest 4 Mobile come ad esempio i punti di interesse, ristoranti, stazioni di servizio. Anche se questa
applicazione non ha le funzionalità social media di Waze, quando si tratta di scegliere i percorsi migliori, TomTom è l’applicazione più funzionale.

Il mercato delle app non è quindi fatto di soli giochi, come lo sono e lo sono stati Ruzzle o Candy Crush Saga, ma è fatto anche da
tante app veramente utili che hanno rivoluzionato il nostro modo di gestire la tecnologia che abbiamo in tasca usandola per facilitare le nostre vite.

Commenti