Archive for Moda e Abbigliamento

Anticontraffazione nella moda

La contraffazione nella moda è un problema sempre più importante che sta prendendo piede in Italia negli ultimi anni; è per questo che si sono sviluppate aziende leader nel settore dell’anticontraffazione che, grazie alle loro innovazioni tecnologiche, sono riuscite a frenare l’inarrestabile avanzata del “falso”. Si stima che il bilancio del mercato illegale sia pari al 39% del bilancio totale della moda e, considerando che la percentuale è stata fortemente abbassata dalle aziende di anticontraffazione negli ultimi anni, è un dato allarmante.

L’anticontraffazione è la soluzione?

Con il passare del tempo anche i falsi si sono evoluti arrivando a un punto quasi catastrofico per le aziende di moda che dovevano fronteggiare questa minaccia; è per questo che anche le aziende di anticontraffazione si sono rinnovate sempre di più brevettando metodi sempre più complicati per assicurare l’autenticità dei prodotti, dai semplici ologrammi nelle etichette ai più complessi Anticontraffazionesistemi di tracciamento e identificazione digitale che hanno permesso alle aziende di anticontraffazione di assicurare una protezione ferrea ai prodotti venduti dai maggiori brand italiani.

Le aziende anticontraffazione si oppongono ai falsi

Una tra le più importanti aziende di anticontraffazione italiane è la Solos che si occupa di salvaguardare il made in Italy sia ambito della moda, dei complementi di arredo e dei pezzi di ricambio. Oltre ai danni economici il vestiario contraffatto non viene sottoposto a revisioni o a test sulla sicurezza e questo comporta l’utilizzo di materiali non adatti che potrebbero provocare problemi alla pelle o persino avere problemi di autocombustione data la natura sconosciuta delle fibre usate. Ecco quindi perché le aziende di anticontraffazione devono essere sempre più supportate dallo stato, non solo per un ritorno economico, ma anche per il bene del consumatore “ignaro” di avere tra le mani un prodotto a rischio.

Comments off

Fashion Valley, il nuovo mondo dello shopping

In Italia, come nel resto del mondo, gli scenari si stanno evolvendo a partire dai cambiamenti nei comportamenti d’acquisto del consumatore. L’area inaugurata a Leccio interpreta il nuovo modo di fare shopping

Il 19 Novembre a Leccio, a soli trenta minuti da Firenze, ha preso vita un’area caratterizzata da tre piattaforme commerciali equilibrate e integrate da una architettura funzionale e emozionale. L’avanguardia delle linee e la molteplicità dell’offerta trova l’unicità della forma nel concept ‘value for money’, dove la selezione dei brand risponde al consumatore più esigente e informato. Abbigliamento-ragazza, accessori, design e articoli per la casa, selezionati tra l’altissima gamma di lusso, vanno ad arricchire un’area già fortemente votata al turismo della moda con un bacino di attrazione che conta oltre 3,5 milioni di visitatori all’anno. Fashion Valley risponde all’esigenza di un consumatore intelligente, alla ricerca di un prodotto di ottima qualità e selezionato all’interno di un’offerta completa e integrata.
Muoversi all’interno delle strutture di Fashion Valley è una ‘full shopping immersion’ che restituisce sotto forma di qualità il valore della spesa: all’interno di ogni punto vendita, il personale altamente qualificato accoglierà e consiglierà ogni visitatore come avviene in una boutique di centro città.
Le tre piattaforme commerciali fanno di Fashion Valley un esempio di architettura funzionale, in armonia con il territorio circostante, realizzato secondo i più moderni principi di green economy. L’offerta merceologica all’avanguardia, caratterizzata dall’estetica unica e riconoscibile, si rivolge a un pubblico contemporaneo alla ricerca di uno stile moderno e caratterizzante, unito a uno sportwear di altissimo livello.
Entrare in Fashion Valley è come tuffarsi in un’altra dimensione. E’ un’immersione a 360 gradi nella qualità, un’esperienza totale nel mondo dello shopping, dello stile e del design. L’elemento acquatico suggerisce l’esperienza estetica ed avvolgente di un luogo nel quale fluttuare senza peso per perdersi in mille tentazioni dello shopping. La campana di comunicazione a supporto, scattata a Londra da Zena Holloway con il concept e l’art direction di Independent Ideas, prevede sei soggetti ritratti in un’atmosfera sottomarina che raccontano, stagione dopo stagione, le sfaccettature dell’universo Fashion Valley. Una scelta, quella di andare sott’acqua, che vuole essere controcorrente rispetto agli schemi più tradizionali dell’advertising legato alla moda e allo shopping

Commenti